PROGETTI



COMMISSIONE EUROPEA

REPUBBLICA ITALIANA

REGIONE LIGURIA

 

Progetto promozionale e sito web realizzati con il sostegno finanziario dell’Unione Europea e con il cofinanziamento di Italia e Regione Liguria.
Finalità: informare consumatori e giovani generazioni, promuovendo la competitività del Basilico Genovese DOP.
Risultati: incremento del valore aggiunto del prodotto certificato
Programma di sviluppo rurale 2014-2020 (visita il sito)
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali (visita il sito)

 



BASILICO GENOVESE DOP, IMMAGINE DI UN PATRIMONIO

campagna di informazione e promozione con il contributo della Regione Liguria a valere sul PSR 2014-2020
misura M03.02

Per la promozione delle produzioni di qualità attraverso azioni di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e per migliorare la competitività dei produttori primari certificati da regimi di qualità con la creazione di un valore aggiunto, sono attivi specifici canali di finanziamento disciplinati a livello europeo. Nel caso del Basilico Genovese DOP si tratta della misura 3.2 del PSR 2014-2020 della Regione Liguria, che sostiene un programma di attività redatto e realizzato dal Consorzio di Tutela del Basilico Genovese DOP.

Obiettivi della campagna

A fronte di una produzione di Basilico Genovese DOP di 4.000 tonnellate di basilico reciso (per la trasformazione) e di oltre 50 milioni circa di piantine di basilico per il consumo fresco (confezionate in mazzetti o bouquet), i comportamenti e le caratteristiche delle aziende del comparto sono ancora piuttosto disomogenei, e il prodotto certificato non ha di fatto ancora raggiunto la corretta notorietà tra i consumatori. Il progetto nasce dall’esigenza di raggiungere la grande parte di consumatori attenti alla qualità ma ancora non in grado di ricercare e riconoscere il prodotto certificato, sia fresco, che all’interno di preparati artigianali o industriali e nella ristorazione che lo utilizzano.

L’obiettivo prioritario del progetto è di promuovere la competitività dei produttori di Basilico Genovese DOP favorendo la creazione di un valore aggiunto per il prodotto attraverso una campagna informativa articolata ma unitaria, rivolta a diversi target di destinatari, e comunicando e informando su aspetti generali e oggettivi della qualità del prodotto certificato.

L’azione mira a raggiungere target “orizzontali” ossia generici, con l’importante funzione di sviluppare una conoscenza generale del prodotto. Vengono poi raggiunti target “verticali”, ossia mirati, ove si focalizza il messaggio agli acquirenti reali: consumatori all’atto dell’acquisto, famiglie, giovani generazioni (con specifico interesse nel caso degli allievi degli Istituti Alberghieri)

Il consumatore ricevendo il medesimo messaggio da più parti si forma un’opinione consolidata. L’esigenza strategica è quella di strutturare meglio la comunicazione e contrastare il contesto commerciale non trasparente e potenzialmente ingannevole che ad oggi permane.

La strategia in generale verso i consumatori è quella di traguardare gli obiettivi con un approccio basato sull’efficacia, considerando il fattore “tempo” come determinante, sia per i consumatori all’atto dell’acquisto e all’atto di recepire le informazioni (attraverso la televisione o sul web), che per gli studenti dove il tempo impiegato nell’acquisire le informazioni sul prodotto viene ottimizzato grazie a modalità interattive e partecipative.

 

Cosa vorremmo ottenere?

1. Diffondere la conoscenza del prodotto certificato in tutte le generazioni con particolare riferimento al significato e ai vantaggi dei regimi di tutela e di certificazione comunitari

2. Consolidare e incrementare il valore aggiunto del prodotto tramite un corretto orientamento della capacità di spesa da parte del consumatore e una maggiore connessione con il comparto dell’accoglienza e del turismo regionali

3. Tutelare e sviluppare una coscienza critica al fine di creare una adeguata competenza e capacità di fare scelte consapevoli e non influenzate da messaggi pubblicitari ingannevoli

4. Sensibilizzare i consumatori e dei giovani verso scelte attente e responsabili mettendo in luce le caratteristiche e i vantaggi specifici, in tema di tutela ambientale, del prodotto con certificazione d’origine.

5. Diffondere l’importanza dei prodotti agricoli di qualità come alternativa all’appiattimento dei sapori e alla globalizzazione dei consumi;

6. Sviluppare un sano modello alimentare che prevede un corretto stile di vita, anche tramite una dieta variegata ed equilibrata

7. Rendere i consumatori (compresi i giovani) capaci di interpretare correttamente l’etichettatura e comprendere il ruolo della rintracciabilità per la sicurezza alimentare e per la tutela delle produzioni

8. Fare in modo che i consumatori, informati e soddisfatti, amplifichino il messaggio, con un effetto di risonanza nel quale essi stessi si fanno attori della promozione del prodotto

 

Obiettivo specifico finale: un’immagine coordinata, tra prestigio e familiarità, per il Basilico Genovese DOP

1. Sostegno all’impiego del basilico certificato sia a livello diretto nei consumatori che attraverso gli operatori Ho.Re.Ca.

2. Valorizzazione del basilico certificato come elemento qualificante del territorio ligure e come strumento sia per lo sviluppo economico che per la cultura e identità locale

3. Rafforzamento del ruolo dei produttori primari per la promozione, l’informazione e la tutela del prodotto certificato e come punto di riferimento della filiera e dei consumatori

4. Incremento della redditività del prodotto certificato e della sua distribuzione a livello regionale e non solo, sia nel comparto GDO che retail

5. Incremento della visibilità e dell’appeal del prodotto certificato sul web (compresi i social network), nei punti vendita e sulle reti televisive, per una maggiore valorizzazione sia economica che come prodotto caratteristico del territorio Ligure

 

Una campagna articolata su vari fronti

L’azione di informazione è articolata su varie attività diverse per intercettare le diverse fasce di utenza e tipologie di consumatori per concorrere a creare un’opinione collettiva a supporto della produzione certificata.

Ecco che cosa facciamo nel dettaglio:

1. uno spot televisivo a diffusione regionale e nazionale su canali tematici, oltre che sul web

2. nuove e migliorate pagine web, alimentate da contenuti social e multimediali

3. espositori a immagine coordinata per i punti vendita al dettaglio e nella Grande Distribuzione

4. laboratori informativi didattici presso le scuole primarie di Genova

5. contest #pestoaparte e laboratori informativi e dimostrativi negli Istituti Professionali Alberghieri della Liguria, con produzione di ricette creative e lo sviluppo di contenuti multimediali

6. eventi di informazione e degustazione con i turisti nel progetto “Spiagge Didattiche” degli Istituti Alberghieri