Basilico Genovese DOP fresco

produzione basilico genovese in serra

Una autentica specialità ligure

Il Basilico Genovese DOP da consumare fresco è disponibile tutto l'anno, raccolto a mano e confezionato in tipici bouquet

linea grafica

Il Basilico Genovese DOP fresco nel famoso bouquet è una specialità che racconta la tradizionale coltivazione in serra e un processo manuale che racchiude tutto il valore della sapienza dell’agricoltura in Liguria.

Il profumo, il gusto inebriante e il colore intenso nell’ingrediente fresco trovano la sua espressione più caratteristica.

Le piantine vengono raccolte a mano quando hanno da quattro a otto foglie e vengono avvolte con le radici intatte in carta alimentare, marchiata con i loghi ufficiali.

Una coltivazione "protetta" per un prodotto disponibile tutto l'anno

linea grafica

preparazione del terreno e semina

Il terreno di semina viene reso soffice grazie a una lavorazione meccanica e disinfettato con vapore acqueo, per ridurre la presenza delle malattie nel terreno e limitare così l’uso dei prodotti chimici. 

La semina avviene a spaglio e ad alta densità con sementi di Ocimum Basilicum L. appartenenti a ecotipi o selezioni che presentino le caratteristiche di tipicità, in particolare aroma intenso e totale assenza di menta.

gestione climatica in serra

Il basilico, essendo una pianta di origine tropicale, predilige una temperatura intorno ai 20°C e soffre i ristagni di umidità: Per assicurararne la crescita tutto l’anno viene coltivato in ambienti protetti e climatizzati, riscaldati in inverno e ombreggiati d’estate con sistemi di gestione climatica e un costante ricambio d’aria assicurato dalla ventilazione, per preservare lo stato di salute.

irrigazione e difesa dai parassiti

L’irrigazione è un procedimento molto delicato che deve essere fatto manualmente, con estrema cura dall’agricoltore, per evitare la formazione di parassiti sulle piante.

raccolta e confezionamento

La coltura cresce ad alta densità secondo tradizione e la raccolta avviene esclusivamente a mano, su apposite assi di legno sospese sopra la coltivazione, dove l’operatore si adagia per raggiungere il terreno senza calpestarlo, Le piante, complete di radici, vengono subito confezionate in mazzi piccoli (da 3 a 10 piantine) o in mazzi grandi o “bouquet” (da 30 a 100 piante).

La coltivazione del Basilico Genovese DOP per la commercializzazione dell’ingrediente fresco, avviene prevalentemente in serra, durante il corso di tutto l’anno. Per questo puoi trovare nei mercati e nei negozi più selezionati della Liguria il prodotto fresco in ogni stagione.

Cerchi un produttore di Basilico Genovese DOP fresco nella tua zona?

linea grafica

Riconosci il Basilico Genovese DOP, cerca i marchi!

Leggi la guida completa su come riconoscere il Basilico Genovese DOP.

loghi

Le fasi di coltivazione, raccolta e confezionamento

Territorio, coltivazione e tradizione

linea grafica

Le caratteristiche uniche della terra di Liguria e la coltivazione tradizionale rendono il Basilico Genovese DOP inimitabile.

icona foglia_bianca

Il Basilico Genovese DOP rappresenta con le sue caratteristiche l'”origine dal territorio“, cioè quel legame stretto che esiste tra ambiente e agricoltura che rende possibile la coltivazione di questo ingrediente secondo tradizione. 

Vuoi conoscere le particolarità del versante marittimo ligure e delle zone in cui viene coltivato il Basilico Genovese DOP?

La coltivazione tradizionale del Basilico Genovese DOP ha trovato un’espressione attuale e competitiva sul mercato per tutti gli agricoltori che scelgono di aderire alla DOP e per tutte le aziende alimentari, i distributori e i ristoratori che scelgono questo ingrediente.

Scopri le opportunità per le aziende.

Vuoi avere più informazioni su basilico genovese dop?

Compila il form