Ricette

La ricetta delle trenette al pesto, patate e fagiolini di Roberto Panizza

linea grafica

Ecco la ricetta delle trenette al pesto con patate e fagiolini che Roberto Panizza importante testimonial del pesto in tutto il mondo e grande sostenitore del Basilico Genovese DOP cheda anni collabora con il Consorzio presenziando in tantissime iniziative divulgative, ha spiegato in tutti i particolari su Giallo Zafferano, portale di ricette davvero senza rivali.

Si parte da come fare il pesto al mortaio, passando per la cottura di pasta e verdure, fino ad arrivare al come si condisce tutto insieme. Chi le ha assaggiate lo sa, le trenette al pesto con patate e fagiolini sono un vero trionfo di sapori, di colori e di consistenze, come d’altra parte evoca molto fedelmente la scena ormai famosa del film Luca di Pixar.  

Ingredienti

  • Per la pasta
  • 320 gr di trenette o un altro tipo di pasta che vi piace
  • 1 patata gialla abbastanza grande
  • 100 gr di fagiolini puliti
  • Per il pesto
  • 70 gr di Basilico Genovese DOP
  • 2 spicchi di aglio di Vessalico
  • Un pizzico di sale grosso marino
  • 50 gr Parmigiano Reggiano
  • 30 gr Pecorino Fiore Sardo
  • 1 manciata, circa 30 gr di pinoli
  • ½ bicchiere o circa 100 gr di olio extravergine di Oliva DOP Riviera Ligure

Preparazione del pesto

Staccate dai gambi, lavate bene e asciugate con cura le foglie di basilico.

Prendete gli spicchi di aglio, privateli dell’anima che è la parte meno digeribile e cominciate a pestarli, poi aggiungete i pinoli e pestateli insieme all’aglio, con movimento rotatorio come vedete nel video.

A questo punto aggiungete le foglie di basilico e un pizzico di sale marino grosso, continuate a pestare, all’inizio il movimento sarà di percussione e poi rotatorio.

Una volta che avrete ottenuto un composto omogeneo e cremoso potete aggiungere i formaggi (a tocchetti interi oppure già grattugiati), e continuate a pestare finché non otterrete un composto cremoso omogeneo verde brillante. Se volete un pesto più leggero potete utilizzare solo Parmigiano, se lo volete più deciso solo il Pecorino.

Quando anche i formaggi saranno incorporati nella crema potrete aggiungere l’olio, che per il pesto dovrà essere Olio Ligure Riviera DOP, perché risulta più adatto per le sue caratteristiche organolettiche di grande delicatezza per incorporarlo date un ultimo giro di pestello e avrete finito.

Fare il pesto con il robot da cucina è molto semplice: sarà sufficiente introdurre gli ingredienti e frullare per bene, sempre fino all’ottenimento di un composto cremoso omogeneo e verde brillante. Il segreto per un ottimo pesto è non cucinare il basilico, se utilizzate il robot da cucina dovrete non far girare troppo a lungo le lame per non rovinare il composto. Fate frullare brevemente, fermatevi un po’ e poi ripartite, così finché non otterrete il composto desiderato.

Le trenette

A questo punto potrete procedere alla cottura di pasta, patate e fagiolini. Prima calate la pasta e a seguire le patate e i fagiolini, che avrete precedentemente pulito o tagliato a tocchetti.

Per condire aggiungete due cucchiai di acqua di cottura al vostro pesto in un grande recipiente e quando la pasta è cotta versatela e mescolate il tutto per bene. Non scaldate mai il pesto in padella, ma condite la pasta sempre direttamente in una ciotola o nel piatto. 

Guarda la video ricetta

CONDIVIDI LA RICETTA

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on pinterest
Share on email

Iscriviti alla nostra newsletter​

Ricevi ricette, guide utili e aggiornamenti su eventi e news.

linea grafica