CIBI D'ITALIA 2012


settembre 2012




"Il 1° Festival Nazionale di Campagna Amica al Circo Massimo di Roma dal 27 al 30 settembre 2012, è stato un grande successo"

Non si era mai visto, prima d’ora, in Italia, un così grande mercato, partecipato da 250 produttori agricoli in vendita diretta, provenienti da ogni provincia italiana, capace di richiamare ben 300.000 cittadini in soli 4 giorni.

Un grande momento di incontro e di conoscenza dove agricoltori, agriturismi, vignaioli, allevatori, orticoltori, vivaisti, olivicoltori, norcini, casari, floricoltori, frutticoltori, fungaioli, apicoltori, agripanificatori, agribirrai e agrigelatai hanno dato vita alla più grande rappresentazione della straordinaria biodiversità alimentare delle nostre mille campagne italiane.

Cibi d'Italia - questo grande evento di Fondazione Campagna Amica, promossa da Coldiretti - è stato uno spaccato del meglio dell’agricoltura italiana, un grande contenitore di storie e di esperienze di una bellissima comunità di imprenditori agricoli che si riconoscono nei valori e nei principi della rete dei punti vendita di Campagna Amica.

I cittadini, i viaggiatori, gli appassionati di buon cibo, spesso alla ricerca di nuovi stili di vita, hanno così potuto scoprire al Circo Massimo che c’è un pezzo di Paese che ha ancora coraggio e speranza, che investe in innovazione e creatività e lo fa senza mai dimenticare la propria storia e le proprie radici: un pezzo di Paese rurale che vuole crescere rispettando l’ambiente, producendo cibi di qualità e proponendo servizi che fanno bene a tutti.

Ecco i nostri numeri:

  • 2 cerimonie di premiazione con il Sindaco di Roma Gianni Alemanno e il Ministro dell’Agricoltura Mario Catania.
  • 300.000 tra visitatori e acquirenti
  • 250 produttori in vendita diretta
  • 100 tipologie di cibi in offerta
  • 3.000 referenze commerciali
  • 200 prodotti unici, a rischio di estinzione
  • migliaia di assaggi gratuiti offerti dai produttori
  • 14 agriturismi con 30.000 porzioni di cibo da strada vendute
  • 1 ristorante da 200 posti sempre esaurito nei 4 giorni
  • 6 tavole rotonde con 42 qualificati relatori del mondo agricolo
  • 3 presentazioni pubbliche con artisti come Renzo Arbore, Patrizio Roversi e Jimmy Ghione
  • 3 concerti serali tutti esauriti
  • 3.000 bambini che hanno partecipato alle iniziative didattiche
  • 22 lezioni cicliche di giardinaggio, cucina, riciclo, agricosmetica e agrofitness
  • 40 degustazioni guidate di vini, oli, formaggi, frutta e miele
  • 12 passaggi televisivi nelle principali emittenti nazionali e locali

Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno anche di 25 Camere di Commercio, 10 sponsor privati, 3 enti di sviluppo, 3 consorzi di produttori e tanti fornitori che hanno voluto darci il loro personale sostegno.

Una grande manifestazione "parlante" dove il messaggio che si voleva dare era univoco: (per dirla con le parole del Presidente Sergio Marini)

A Cibi d'Italia c'era l'Italia che vuole fare l'Italia!

Il Festival









 (tratto da www.cibiditalia.eu)